monti del Matese dal lago Matese

monti del Matese dal lago Matese
monti del Matese dal lago Matese

giovedì 22 giugno 2017

campo tenda sui monti del Matese (CE) 30 - 1 e 2 luglio 2017

Incontro e partenza: Caserta – piazza della Seta, San Leucio ore 10 di venerdì 30 giugno – possibilità anche di raggiungerci nel corso della giornata o del sabato in loco


Il luogo prefissato è il campeggio La Falode adiacente allo stupendo lago del Matese (CE) a 1000 metri d’altezza, con servizi igienici e punto acqua, doccia calda e di facile raggiungimento con auto, la struttura è munita di punto ristoro-bar e camere per chi vorrebbe dormire invece in struttura al chiuso, ricordo che non c’è rete telefonica quindi sarà inutile chiamarmi in corso d’opera ma per chi vuole raggiungerci in un secondo momento deve far fede agli orari indicati nel programma

Info campeggio
http://falode.it/cms/

Nelle tre giornate si svolgeranno tante attività: dolci passeggiate in natura nei bei posti circostanti, lago di Letino, lungo fiume Lete, forre del Titerno; visite ai borghi antichi di Letino e Gallo Matese, contatto con le antiche tradizioni folkloristiche del posto, visione delle usanze tradizionali pastorizie, pranzo con cibi tipici del luogo cucinati da noi ed avvicinamento alla natura tramite un contatto percettivo-sensoriale.

Ogni partecipante dovrà essere fornito di tenda propria, sacco a pelo, abbigliamento consono all’ambiente di montagna, scarpe adatte alle camminate, giubbino, keway, borraccia, torcia, berretto, coperta, materassino.
La quota di partecipazione dei tre giorni comprensiva di colazione, pranzo e cena (cucina da campo di cui se ne occuperà Antonio Sangiovanni dell'omonimo agriturismo) è di 40 euro a testa per le spese di vitto e di 4 euro al giorno a persona per la sosta tenda nel campo e di altri 4 euro al giorno per ogni tenda.

COORDINATORE DELL’ESCURSIONE:
ALESSANDRO SANTULLI TEL. 3925322408 – alessandrosantulli@gmail.com
ANTONIO SANGIOVANNI TEL. 3393275628

VENERDI’ 30 GIUGNO

Ore 10 incontro in piazza della Seta – San Leucio e spostamento in auto proprie verso Cerreto Sannita
Ore 12 visita e breve passeggiata lungo le gole del torrente Titerno, forre di Lavello in Cusano Mutri
Ore 13 colazione al sacco
Ore 16 partenza ed arrivo alla Falode, sistemazione nel campeggio La Falode e relax nella faggeta Matesina
Ore 20 cena con prodotti tipici al campeggio
Ore 22 osservazione del cielo stellato e meditazione

SABATO 1 LUGLIO

Ore 8 e 30 sveglia e colazione
Ore 9 e 30 partenza per escursione a piedi facile, dal belvedere di Letino al castello-chiesa S.Maria a Castello, 150 metri di dislivello, 2 ore di cammino, prima con stupenda visuale sul lago di Gallo poi all’interno di una fitta pineta, in discesa visita all’abitato di Letino
Ore 14 pranzo con prodotti tipici presso le sponde del lago di Letino
Ore 17 passeggiata dal lago di Letino al belvedere posto sopra la spettacolare rava di Prata Sannita
Ore 20 cena in campeggio

DOMENICA 2 LUGLIO

Ore 8 e 30 sveglia, colazione e smontaggio tende
Ore 11 escursione di media difficoltà al Pianellone passando per monte Orso e discesa per fosso Cerasiello con visione della tipica faggeta Matesina, lunghezza 8 km, dislivello 200 metri, 4 ore di cammino
Ore 19 ritorno a casa

al seguente link tutte le foto dei posti che visiteremo e del campo tenda degli anni scorsi:

https://www.facebook.com/alessandrosantulli/media_set?set=a.4133522868336.2158283.1591476361&type=3

https://www.facebook.com/alessandrosantulli/media_set?set=a.4129477807212.2158161.1591476361&type=3

https://www.facebook.com/alessandrosantulli/media_set?set=a.4137940378771.2158418.1591476361&type=3

Il referente assicura un'escursione in sicurezza, ma ognuno è responsabile per sé.

martedì 20 giugno 2017

Passeggiata in natura da Croce a piano Razzano (CE) 24 giugno 2017

SABATO 24 GIUGNO 2017



Partenza: Caserta – piazza della Seta di San Leucio ore 17 puntuali – spostamento con auto proprie
Lunghezza camminata: 7 km circa
Dislivello in salita: 300 mt
Tempi di cammino: 2,30 ore (escluse soste)
Difficolta’: escursione di media difficoltà

secondo incontro e partenza escursione: borgo di Croce (frazione di Rocchetta e Croce) ore 18

Passeggiata di 7 km in tutto tra andata e ritorno sui Monti Trebulani, partenza da Borgo Croce - CE, andata primo tratto in discesa per località Pozzi e poi risalita fino a piano Razzano, di lì proseguiremo per raggiungere il capanno sociale e la cresta di colle di Giano da cui ammireremo un largo panorama; veloce discesa e continuo su sterrata nel fitto bosco e bivio a sinistra per consumazione colazione a sacco ed assistere al tramonto dal punto decollo, ritorno su stesso percorso per ascoltare il misterioso bosco in veste notturna con torcia al seguito! Rientro per le ore 22 e 30

Contributo per la passeggiata 5 euro a partecipante, gratuita per i bambini!

Sono raccomandati un paio di calzature adatte all’ambiente montano, pantaloni lunghi, essere in buona salute ed abbastanza allenati, colazione a sacco, acqua, torcia, giubbino

Ogni responsabilità è individuale e non del direttore di gita

COORDINATORI DELL’ESCURSIONE:
ALESSANDRO SANTULLI TEL. 3925322408 – alessandrosantulli@gmail.com

qui qualche foto dalla stessa escursione svolta lo scorso anno

https://www.facebook.com/pg/trekkingcaserta/photos/?tab=album&album_id=1260817203930256

martedì 13 giugno 2017

passeggiata in natura eremo Sant’Egidio - Matese 17 giugno 2017

SABATO 17 GIUGNO 2017



Partenza: Caserta – piazza della Seta di San Leucio ore 9 – spostamento con auto proprie
Possibilità secondo incontro: passo Miralago ore 10 e 30

L'escursione fa parte della due giorni che organizziamo sui Monti del Matese, chi vuole può proseguire il giro con noi anche il giorno dopo altrimenti si può anche solo partecipare a questa anche se vi premetto che ci sarà da fare un lungo spostamento in auto tra andata e ritorno, al seguente link trovate l'evento della due giorni https://www.facebook.com/events/191997537868011/?acontext=%7B%22ref%22%3A%223%22%2C%22ref_newsfeed_story_type%22%3A%22regular%22%2C%22feed_story_type%22%3A%2217%22%2C%22action_history%22%3A%22null%22%7D

Lunghezza camminata: 6 km circa
Dislivello in salita: 200 mt
Tempi di cammino: 2,30 ore (escluse soste – in totale, andata e ritorno)
Difficolta’: escursione di facile/media difficoltà

Passeggiata nella fitta e verdeggiate faggeta Matesina, rimarremo stupiti dall’eccezionale salubrità del luogo e dalle presenza degli alberi di tasso in coabitazione con i faggi. Partiremo dalla località Pianelle verso le ore 12, sulla strada Campitello Matese – San Massimo ad una quota di 1250 metri d’altezza e lungo prima una sterrata e poi un’agevole sentiero immerso sempre nella vegetazione raggiungiamo in circa 1 ora di percorso l’eremo di Sant’Egidio, oasi di pace e tranquillità, qui ad accoglierci anche un’eremita che da qualche mese ha deciso qui di sistemarsi! Godremo del largo panorama su tutto il sottostante Molise e visiteremo al chiesetta, la particolare fonte monumento e qui consumeremo le colazioni a sacco preparate dai partecipanti il mattino. Sosta relax e ritorno lungo lo stesso percorso alle auto.

al seguente link qualche info sul luogo e descrizione sentiero:
https://www.avventurosamente.it/xf/threads/eremo-di-santegidio.20722/

Contributo per la passeggiata 5 euro a partecipante, gratuita per i bambini!

Sono raccomandati un paio di calzature adatte all’ambiente montano, tutto il percorso si svolge su sentiero, pranzo al sacco, acqua, giubbino, IMPORTANTE essere in buone condizioni fisiche ed avere un buon allenamento! Tante foto ricordo per tutti.

COORDINATORI DELL’ESCURSIONE:
ALESSANDRO SANTULLI TEL. 3925322408 – alessandrosantulli@gmail.com

mercoledì 7 giugno 2017

due giorni di trekking nel Matese Molisano 17 e 18 giugno 2017

SABATO 18 e DOMENICA 19 GIUGNO 2017



Partenza: Caserta – piazza della Seta di San Leucio ore 9 – spostamento con auto proprie
Possibilità secondo incontro: passo Miralago ore 10 e 30

1 giorno sabato 18 giugno passeggiata in natura all’eremo di Sant’Egidio

Lunghezza camminata: 6 km circa
Dislivello in salita: 200 mt
Tempi di cammino: 2,30 ore (escluse soste – in totale, andata e ritorno)
Difficolta’: escursione di facile/media difficoltà

Passeggiata nella fitta e verdeggiate faggeta Matesina, rimarremo stupiti dall’eccezionale salubrità del luogo e dalle presenza degli alberi di tasso in coabitazione con i faggi. Partiremo dalla località Pianelle verso le ore 12, sulla strada Campitello Matese – San Massimo ad una quota di 1250 metri d’altezza e lungo prima una sterrata e poi un’agevole sentiero immerso sempre nella vegetazione raggiungiamo in circa 1 ora di percorso l’eremo di Sant’Egidio, oasi di pace e tranquillità, qui ad accoglierci anche un’eremita che da qualche mese ha deciso qui di sistemarsi! Godremo del largo panorama su tutto il sottostante Molise e visiteremo al chiesetta, la particolare fonte monumento e qui consumeremo le colazioni a sacco preparate dai partecipanti il mattino. Sosta relax e ritorno lungo lo stesso percorso alle auto.

Possibilità di partecipare anche solo alla passeggiata del sabato, il contributo è sempre di 5 euro a persona, gratuita per i bambini.

Per chi rimane con noi anche il giorno dopo ci sposteremo con le auto nel vicino comune di Guardiaregia dove sosteremo con le tende (per chi non ne ha abbiamo a disposizione qualche tenda in più da poter prestare) presso l’aria pic-nic fonte San Nicola (il luogo non presenta servizi, ma abbiamo a disposizione acqua corrente, tavoli pic-nic, punto barbecue ed il luogo è immerso in un bel bosco, pulito e staccionato e si trova abbastanza vicino al paese, 1 km circa). Qui dopo aver montato le tende avremo la cena (primo, secondo, frutta, vino) preparata da Antonio Sangiovanni dell’omonimo agriturismo in Caiazzo, lo stesso si occuperà anche della colazione preparata l’indomani mattina!

2 giorno domenica 19 giugno passeggiata in natura nell’oasi wwf di Guardiaregia

Lunghezza camminata: 5 km circa
Dislivello in salita: 200 mt
Tempi di cammino: 2 ore (escluse soste – in totale, andata e ritorno)
Difficolta’: escursione di media difficoltà

Dal centro abitato di Guardiaregia passeggeremo inizialmente tra i caratteristici vicoli del paese poi lungo un ripido sentiero in salita coperti dal bosco costeggeremo lo spettacolare canyon del torrente Quirino con favolosi punti panoramici sullo stesso, raggiungiamo così una casetta punto osservazione e poi scenderemo sul torrente a pelo d’acqua, qui presenza della salamandrina dagli occhiali. Ritorno per altra via con sosta bar e ritorno alle auto.

Contributo per la due giorni 20 euro a partecipante in cui è compresa la cena del sabato sera e la colazione della domenica mattina.

Ogni responsabilità è individuale e non del direttore di gita

COORDINATORI DELL’ESCURSIONE:
ALESSANDRO SANTULLI TEL. 3925322408 – alessandrosantulli@gmail.com
ANTONIO SANGIOVANNI TEL. 3393275628

Sono raccomandati un paio di calzature adatte all’ambiente montano, acqua, colazione a sacco del pranzo del sabato, giubbino, sacco a pelo, torcia, costume da bagno, IMPORTANTE essere in buone condizioni fisiche ed avere un buon allenamento! Tante foto ricordo per tutti.

lunedì 5 giugno 2017

Passeggiata in natura monte Virgo da Casertavecchia 10 giugno 2017

SABATO 10 GIUGNO 2017



Partenza: Caserta – piazza della Seta di San Leucio ore 17 e 30 – spostamento con auto proprie (per chi dovesse essere in ritardo ci raggiunge direttamente a Casertavecchia)
Secondo incontro per partenza escursione: parcheggi zona bassa di Casertavecchia presso la chiesetta di san Rocco ore 18
Lunghezza camminata: 6 km circa
Dislivello in salita: 300 mt
Tempi di cammino: 2,30 ore (escluse soste)
Difficolta’: escursione di media-alta difficoltà

Passeggiata in ambiente agreste solo in parte antropizzato; partenza del sentiero dalla piazza della chiesa di Santa Maria Assunta in Sommana (360 metri), una delle tre borgate alte poste dietro Casertavecchia, passaggio per i vicoli storici quindi lungo una sterrata in leggera salita attraversando campi coltivati e poi boschetti di querce raggiungeremo il bel prato del valico di monte Lungo (413 metri), da qui seguiremo il sentiero che sale lungo la cresta nord del monte Virgo (ultimo tratto in ripida ascesa) fino all’arrivo in cima, qui consumeremo qualcosa da mangiare, un brindisi ed ammireremo il tramonto giornaliero ed un vasto panorama: visuale sui monti del Matese, massiccio Taburno-Camposauro, Vesuvio, e mar Tirreno comprese le isole.

Dopo una riconciliante sosta discesa ora per la sterrata nell’ora dell’imbrunire mentre la città sotto di noi si illumina di mille luci, passando per il valico di torre Lupara su sterrata ridiscenderemo tra il possibile sciamare delle lucciole in Casertavecchia in prima serata.

Contributo per la passeggiata 5 euro a partecipante, gratuita per i bambini!

Sono raccomandati un paio di calzature adatte all’ambiente montano, pantaloni lunghi, colazione a sacco, acqua, OBBLIGATORIA una TORCIA ed un GIUBBINO.

Ogni responsabilità è individuale e non del direttore di gita

COORDINATORI DELL’ESCURSIONE:
ALESSANDRO SANTULLI TEL. 3925322408 – alessandrosantulli@gmail.com

al seguente link qualche foto del percorso:

https://www.facebook.com/pg/trekkingcaserta/photos/?tab=album&album_id=1263140653697911

https://www.facebook.com/pg/trekkingcaserta/photos/?tab=album&album_id=1267127646632545

mercoledì 31 maggio 2017

passeggiata in natura castagneti di Galluccio (CE) 4 giugno 2017

DOMENICA 4 GIUGNO 2017



Incontro e partenza in auto: Caserta – semaforo nazionale bivio entrata casello autostradale Caserta nord (avanti Poltrone sofà ed ex albergo) ore 9 puntuali – spostamento con auto proprie (possibilità di secondo incontro uscita autostrada di Caianello)

Partenza escursione: borgo Sipicciano (frazione di Galluccio) ore 11
Lunghezza percorso: 10 km circa
Dislivello in salita: 300 mt
Tempi di cammino: 3,30 ore (escluse soste)
Difficolta’: escursione di media difficoltà

Passeggiata ad anello all’interno del verde castagneto dell’ex vulcano di Roccamonfina, partenza dall’antico borgo di Sipicciano su sentiero in costante ascesa raggiungeremo la cresta sommitale dell’ex caldera, lungo il percorso possibilità di raccolta di qualche fragolina di bosco; dopo piccola sosta passando per località taverna Sant’Antonio scendiamo presso i lavatoi-fonte di Vezzarola dove consumeremo il pranzo a sacco. Prosecuzione quindi lungo un sentiero in falsopiano con diversi sali-scendi costeggeremo vari campi coltivati sempre al fresco dei castagneti, passeremo per fonte Segge, Madonna del Sorbello, borgo Fortinelli per ritornare infine a Sipicciano

Contributo per la passeggiata 5 euro a partecipante, gratuita per i bambini!

Sono raccomandati un paio di calzature adatte all’ambiente montano, tutto il percorso si svolge su sentiero, pranzo al sacco, acqua, giubbino, IMPORTANTE essere in buone condizioni fisiche ed avere un buon allenamento! Tante foto ricordo per tutti.

COORDINATORI DELL’ESCURSIONE:
ALESSANDRO SANTULLI TEL. 3925322408 – alessandrosantulli@gmail.com

martedì 23 maggio 2017

passeggiata in natura faggeta monti del Matese (CE) 28 maggio 2017

DOMENICA 28 MAGGIO 2017



Partenza: piazza della Seta – San Leucio di Caserta ore 9 – spostamento con auto proprie

Partenza escursione: passo Miralago – monti del Matese ore 10 e 30
Lunghezza percorso: 9 km circa in totale (andata e ritorno)
Dislivello in salita: 200 mt
Tempi di cammino: 3 ore (escluse soste)
Difficolta’: escursione di media difficoltà 

Passeggiata nella bellissima faggeta primaverile per ammirare gli intensi colori del fogliame, partenza dalla chiesetta di San Michele presso il lago Matese percorreremo il primo tratto sulla diga del lago quindi raggiunta la sponda opposta iniziamo la costante salita lungo un ben marcato sentiero immerso da subito in faggeta. Tra bei scorci sul lago raggiungiamo un punto di valico e quindi la straordinaria location di Parco d’Amore, dove tronchi di faggio ci incanteranno per le loro forme a ricordare la triste legenda locale di Mariannella (al seguente link la storiahttps://books.google.it/books?id=E9b9jv8S-5YC&pg=PA20&lpg=PA20&dq=parco+amore+matese&source=bl&ots=GRJJ6kOMk3&sig=qtvRSIohOmmyNPclUlm_civVibA&hl=it&sa=X&ved=0CCcQ6AEwAWoVChMIuYnYsZfjyAIVRTcUCh34vwrH#v=onepage&q=parco%20amore%20matese&f=false). Raggiunto il bellissimo punto panoramico presso il Raspato proseguiremo lungo la sterrata costeggiando monte Maio dove in zona panoramica sul sottostante lago consumeremo il pranzo a sacco presso una sorgente. Prosecuzione quindi in discesa fino a passo Miralago dove con ponte auto andremo a recuperare le auto parcheggiate al mattino.

Contributo per la passeggiata 5 euro a partecipante, gratuita per i bambini!

Sono raccomandati un paio di calzature adatte all’ambiente montano, portare anche abbigliamento da pioggia, pranzo al sacco, acqua, giubbino, IMPORTANTE essere in buone condizioni fisiche ed avere un buon allenamento! Tante foto ricordo per tutti.

Ogni responsabilità è individuale e non del direttore di gita

COORDINATORI DELL’ESCURSIONE:
ALESSANDRO SANTULLI TEL. 3925322408 – alessandrosantulli@gmail.com

sabato 20 maggio 2017

Antichi giochi di cortile campetti della Reggia di Caserta 25 maggio 2017

Antichi Giochi di Cortile Campetti della Reggia
(per grandi e piccini)
giovedì 25 maggio 2017 ore 21


- Vi aspettiamo dalle ore 21 sui Campetti antistanti la Reggia (dando spalle alla reggia, lato sinistro provenendo dalla Flora) per trascorrere insieme dei momenti di relax riproponendo gli antichi giochi di cortile.

- Portate le lanterne luminose.
- Portate chitarre, tammorre, nacchere e strumenti musciali tipici per allietare la serata.

- Portate, corde, fazzoletti, sacchi, racchette di badminton, birilli, bocce, cartelloni, pennarelli, palloni, etc e giocheremo a:

CORSA DEI SACCHI
ACCHIAPPA FAZZOLETTO
UNO DUE TRE STELLA
REGINA REGINELLA
MOSCA CIECA
TIRNO ALLA FUNE
SALTO IN ALTO
PALLA AVVELENATA

LANCIO DELLE LANTERNE LUMINOSE

***

- Al termine faremo un MEGAGIROTONDO E MEGATRENINO con tutti i presenti e Alessandro Santulli scatterà la classica MEGAFOTO di gruppo davanti la Reggia mentre faremo volare in cielo le LANTERNE LUMONOSE.

- Suggerite nei commenti e portate le relative attrezzature per altri giochi di cortile.

- Eviteremo di giocare a calcio e lasceremo intatti i campetti, anzi raccolgieremo eventuali rifiuti laddove ce ne fossero, consapevoli prima di tutto del rispetto ed il decoro dovuto al manto erboso dei campetti.